dai alla tua azienda un posto online

Sei proprietario di un’azienda? Crea una Scheda per la tua Azienda in modo semplice e gratuito. Scopri di più iscriviti

Carnevale di Lamezia

Associazione

L'Associazione culturale "Carnevale di Lamezia" nasce nel 2011 dalle ceneri della gloriosa tradizione sambiasina dedicata ai festeggiamenti del Carnevale portata avanti dal 1962 dall'omonima associazione. L’associazione è apolitica ed apartitica e si pone l’obiettivo di:

  • Recuperare tradizione e memoria di un importante impegno socio-culturale del territorio locale.
  • Perseverare i saperi artigianali ed artistici creatisi, dal 1962, intorno a questa specifica attività;
  • Favorire lo sviluppo dell'iniziativa verso un consolidamento occupazionale al servizio del territorio.

L’associazione si fonda sulla gratuità della partecipazione volontaria dei suoi soci e trova fondamento comune dei soci nell’amore per la propria terra e nella responsabilizzazione civile nella costruzione di una città a misura di bambino. Su queste basi di valori l’associazione è aperta alla partecipazione di tutti.

Storia

La sfilata dei primi carri allegorici per le vie principali di Sambiase, è una tradizione che risale al lontano 1965, ad opera del CUS (Centro Universitario Sambiasino) . Il centro Universitario era costituito da: Peppino Cristiano, Silvestro Borrello, Aldo De Biase, Giulio La Scala, Giuseppe Maione, Luigi Borrello, Francesco Mete, Gino La Scala.

Le successive edizioni furono realizzate dal Comitato “Carnevale Sambiasino”, presieduto dal Signor Gino La Scala.

I maggiori successi delle manifestazioni furono conseguiti grazie alla dedizione, all’impegno ed all’entusiasmo dell’Associazione Carnascialesca Lametina, tra la fine degli anni 80’ e i primi anni 90’ , sotto la Presidenza di Gino La Scala prima e di Luigi Davoli dopo, divenendo un evento spettacolare tra i più belli della Regione.

Attraverso l’opera e l’ingegno di uomini audaci, testimonianza delle capacità artistiche ed organizzative dei lametini quali: Luigi La Scala, Luigi Davoli, Rino Cimino, Ciccio Putrino, Pasquale Esposito, Nicola Calindro, Raffaele D’Augello, Salvatore Mirabelli, Antonio Falvo, Giovanni Muraca, Giuseppe Tropea, Luigi Pullia, Davoli Domenico e Carmelo Mamertino, si allestirono carri allegorici spettacolari di tanti personaggi che rappresentavano in formato gigante gioie e dolori di una Città o di un Paese quale era Lamezia che sotto i raggi del sole delle sfilate, sembrava sempre un po' più bello e divertente che nella realtà richiamando un numerosissimo pubblico festante proveniente da ogni parte della regione.

Nel 1992, l’associazione carnascialesca cessò la sua attività, lasciando un vuoto nella rituale tradizione nostalgica e romantica della rappresentazione del carnevale, colmata solo in parte da una fugace esperienza nei primi anni 2000 quando la Pro Loco Città di Lamezia curò due edizioni dell’evento.

Ora spetta a noi far rivivere nella memoria del popolo lametino quella festa viva, giovane e sempre piena di novità che continua a sbeffeggiare, in linea con la millenaria tradizione carnascialesca, i problemi della nostra società, mettendoli a nudo ed esorcizzandoli.

Poche le notizie trovate sulla cronistoria del nostro Carnevale. Se quindi, non abbiamo citato persone o eventi è stato solo per una mancanza di fonti certe.

Indirizzo

  • Indirizzo: Via Palestro, 18
  • Comune: Lamezia Terme
  • C.A.P.: 88046
  • Provincia: Catanzaro

Contatti

Ti piace?

Mappa

Inserisci il tuo indirizzo nel campo dell'indirizzo sotto la mappa e il percorso più breve verrà calcolato.

Ultime Aziende inserite

Questo sito utilizza i cookies per garantirti una navigazione ottimale. I cookies sono necessari per usufruire di tutti i servizi offerti e a fini statistici. Proseguendo con la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni e/o per modificare le impostazioni di utilizzo dei cookies, clicca su Cookies policy